Fè Ste Feste Festival! #4

Continuano gli appuntamenti di arte e musica a Il Posto delle Fragole: sabato 16 gennaio dalle19 sarà inaugurata la mostra di Monica Kyrchmayr, artista triestina che indaga il rapporto fra sogni naturalistici di equilibrio tra uomo – natura e vibrazioni di luce spirituale. La serata sarà accompagnata dalle musiche della band Judy Lee, ovvero Leestivalle Pistrin, Igor Ciuffarin, Andrea Bussani,Giampaolo Gobbo, Giulio Concini e Luisa Pistrin al canto.

Un tuffo nel passato; un’unione tra la materia e la luce; un confronto tra il vecchio e il nuovo, tra l’avvicinamento e l’allontanamento. Questo è quello che troviamo nelle opere di Monica Kirchmayr. Al Posto delle Fragole saranno esposte alcune stampe di Luce e Interferenze, la personale alla Sala Comunale di Piazza Unità, insieme ad altre opere sperimentali.

Ingresso libero

Monica Kirchmayr nasce a Trieste nel 1975, consegue il diploma di maturità d’arte applicata all’Istituto Statale d’Arte E. U. Nordio di Trieste nel 1996 e nello stesso anno inizia lavorare da libera professionista nel campo della decorazione d’interni. Parallelamente muove i suoi primi passi come artista riscuotendo da subito svariati consensi, sia dal pubblico sia nei piccoli concorsi ed ex – tempore nazionali. Nel 2002 presenta la sua prima comunale “SOGNI” e nel 2003 inaugura “Oasi Perdute”la seconda esposizione comunale in piazza Unità d’Italia. Nel 2004 in via Filzi inaugura il suo show – room con l’esposizione permanente delle proprie opere, oggi dopo 11 anni dall’apertura è un riconosciuto punto di riferimento dell’artista. Dal 2005 inizia a lavorare come pittrice di scena per le produzioni cinematografiche nazionali e internazionali che vengono a girare in regione. L’esodio è stato nel film “ La sconosciuta”di Giuseppe Tornatore, il suo lavoro è stato riconosciuto nei titoli di coda nei ringraziamenti speciali. Prima di iniziare con il cinema la Kirchmayr collaborava da tempo con le compagnie teatrali della città. Nel 2008 arricchisce le proprie conoscenze tecniche frequentando il corso dell’ Università Popolare di Trieste, La Scuola Libera dell’Acquaforte “ Carlo Sbisà”. Nel ottobre 2014 vince un’esposizione personale alla sala comunale della Villa Prinz dove inaugurerà “TRA MATERIA E LUCE”, una mostra antologica e dove presenterà i primi lavori della collezione “INTERFERENZE” L’interattività con l’opera è una nuova peculiarità che distingue gli ultimi lavori della Kirchmayr. Nonostante l’artista cerchi sempre di dare alle proprie opere uno stile innovativo rimane comunque legata alle origini ossia realizzare opere come sogni naturalistici di equilibrio tra uomo – natura e vibrazioni di luce spirituale